Home page Vivere la fede Praticare la loro fede Preghiere presso il santuario > La mia preghiera alla Madre Buona (del cardinale Etchegaray)

La mia preghiera alla Madre Buona (del cardinale Etchegaray)

Contenu de la page : La mia preghiera alla Madre Buona (del cardinale Etchegaray)

Tutte le versioni di questo articolo: [English] [français] [italiano]

Nostra Signora della Guardia, custodisci il popolo di Marsiglia :

abbiamo un udito acuto come quello di san Giovanni
e abbiamo sentito bene le parole di Gesù :
« Ecco tua Madre ».
Nostra Signora della Guardia, custodisci il popolo di Marsiglia :
Ti abbiamo ricevuta da tuo Figlio quale dono più prezioso
e abbiamo riservato per te, affinché tu rimanga da noi,
il posto più bello di Marsiglia.
Nostra Signora della Guardia, custodisci il popolo di Marsiglia :
noi soli osiamo chiamarti Madre Buona,
nonostante tuo Figlio ci abbia insegnato
che Dio solo è buono.
Nostra Signora della Guardia, custodisci il popolo di Marsiglia :
da noi soli accetti di essere chiamata Madre Buona
ché sai che il nostro cuore, un po’ come il cuore di Dio,
supera sempre la misura.
Madre Buona, ecco il tuo popolo :
il tuo sguardo circolare, come il faro di Planier,
splende dall’Estaque alle Calanques,
dalle isole del Frioul ai Monti dell’Etoile.
Non dimentichi nessuno nella tua vigilanza amorevole.
Madre Buona, ecco il tuo popolo :
non temi né i suoi colori né i suoi odori,
tu che ricevetti a Betlemme la visita dell’Oriente e dell’Occidente.
Aprendo a te i tesori del suo cuore,
Marsiglia si apre alla misericordia di tuo Figlio.
Madre Buona, ecco il tuo popolo :
come in una famiglia, tra mamma e figli,
ognuno a Marsiglia ottiene una parte del tuo amore
ma tutti lo ottengono tutto e sempre nuovo.
Ognuno, nella propria lingua, canta lo stesso Magnificat.
Madre Buona, ecco il tuo popolo :
insegnaci a ripulire le pietre vive che siamo
molto meglio delle belle pietre della Vieille Charité
affinché al di sopra del gran « cesto » della città,
compaia l’Uomo Nuovo che hai partorito.
Nei secoli dei secoli.
Amen.

Ricordati

Ricordati, o piissima vergine Maria, che non si è mai udito che qualcuno sia ricorso al tuo patrocinio, abbia implorato il tuo aiuto, chiesto la tua protezione e sia stato abbandonato.
Animato da tale fiducia, a te ricorro, o Madre, o Vergine delle vergini, a te vengo e, peccatore pentito, mi prostro davanti a te.
O Madre di Gesù, non disprezzare le mie preghiere, ma benevolmente ascoltami ed esaudiscimi.
Amen.

Maria, stella del mare (Il nome di Maria)

« E il nome della vergine era Maria» (Lc 1,27).
Diciamo qualche cosa anche su questo nome, che viene interpretato :
"stella del mare"
e che ben si adatta alla Vergine Madre. […]
Nei pericoli, nelle angustie, nelle perplessità, pensa a Maria, invoca Maria.
Maria sia sempre nella tua bocca e nel tuo cuore ;
e per impetrare il soccorso della sua preghiera,
non dimenticare i suoi insegnamenti.
Se la segui, non smarrirai la via ;
se la preghi, non dispererai ;
se la pensi, non ti perderai ;
se ti sostiene, non cadrai ;
se ti protegge, non temerai ;
se ti guida, non ti affaticherai ;
se ti è propizia, giungerai alla meta ;
così sperimenterai in te stesso il motivo
per cui giustamente è stato scritto :
" E il nome della vergine era Maria. »

Saint Bernard, Homélie Super missus est, 2, 17

Testo di Hal Collomb

« … I miei passi si sono messi dietro altri passi, pesanti di ricordi, stanchi di miseria, logori di preoccupazioni senza fine, Ma colmi di speranza Mentre salgono verso la sorgente Mentre salgono verso la luce… »
 
« … Io prego perché questo posto resti ancora molto tempo aperto affinché l’arte sia al popolo e ci si possa raccogliere… »
 
« … Vengo solo per gridare… Madre Buona, aiutaci. Anche tu hai avuto un figlio… »
 
« Grazie per la vita, quella che arriva, quella che se ne va. »
 
« Torno a te, Madonna… quante volte ho provato di essere rigettato…. Ma sempre mi hai preso per mano al momento giusto, come la mano di una madre che non ho mai avuto. »
 
« Sei la chiave di volta delle mie certezze E ti rendo grazie per tutto quello che ho vissuto… ».

Haut de page